4465D642-FF11-433E-A6AE-6C9527417D0B

IL VERO MOTIVO PER ANDARE AD ARQUATA SCRIVIA

By on novembre 13, 2017

Ciao Giuseppe,
quante volte mi avrai sentito lamentare che l’intervallo temporale tra l’estate e il Natale è troppo ampio e io sento il bisogno di una pausa intermedia? Mille volte, lo so!
Eppure quest’anno, non ho fatto nemmeno in tempo a desiderarlo che mi sono ritrovata, come per magia, ad Arquata Scrivia e precisamente qui!

618ECE06-BF8D-4D4C-A055-34E352BC06F5

Non fare la faccia di chi non sa che questa piccola cittadina di trova in provincia di Alessandria, che tanto lo so che in un’altra vita ti vestivi bene e andavi a caccia di affari modaioli negli outlet italiani, tra cui quello di Serravalle Scrivia! Mica come adesso, che pare che me lo fai a posta a presentarti in t- Shirt bianca, camicia a scacchi e scarponi da boscaiolo, quando dobbiamo fare qualcosa insieme! Cominciamo dagli arredi? Guarda, ho trovato anche il frigo, in verde mela, come quello di casa mia! Stile, caro mio, stile!

2EE281AB-C5B6-47AE-9DE6-58B487031AB3
Comunque, per tua fortuna, la villa di cui sto per raccontarti è tanto incantevole quanto informale, per la sua conduzione familiare e per il fiabesco clima che si respira.
Non a caso, il suo nome è “Villa Paradiso 75”. Raccolta tra il verde amabilmente curato dalle creative mani di Federica e arredata con il gusto della visionaria viaggiatrice Francesca, quest’oasi di pace si presta a contaminazioni multiculturali, individuabili nelle sue quattro stanze tematiche: la Belga, la Francese, l’Italiana e la Tunisina.

AE44076A-486D-4C8A-9403-9C05246E27A5

Devi sapere, caro socio, che le località selezionate dalle due sorelle, Federica e Francesca, non sono casuali. Si tratta, infatti, di luoghi che hanno lasciato alle artefici delle meraviglie di Villa Paradiso75 un segno indelebile, tale da ricreare la stessa ambientazione in quest’angolo di pace.

3E07B9C4-6BE0-4A58-8D51-FE86A193AA46

Ma non pensare che questo clima di serenità sia sintomo di monotonia e noia, perché ti sbaglieresti di grosso. Qui, infatti, è un continuo brulicare di idee, progetti, attività ed eventi. La scorsa estate ci sono state attività culinarie, pomeriggi dedicati allo yoga e non mancheranno nuovi propositi derivanti dalle nuove strutture che sono in procinto di essere realizzate. Quasi quasi, appena ho una nuova tesi da scrivere, vengo qui, mi piazzo sul terrazzino di pertinenza di ci ogni camera dispone, e lavoro e mi rilasso contemporaneamente! Che ne dici?

E5B3BC4D-08E1-4460-9900-6BBEAD8908AF

Durante il mio soggiorno, per esempio, era in corso l’esposizione fotografica “Remembrance&Hope”, con emozionanti immagini esotiche che spaziano dallo Sri Lanka alla Tunisia. Quindi, tra arte e natura, io potrei veramente trovare la pace dei sensi.

113AD05B-D7B7-41A2-AE61-DCCE3CB6DD8A
E, pensa, che l’apertura al pubblico di questa villa risalente ad anni precedenti al 1930 è del maggio scorso, quando etichette vitivinicole locali, come la Bollina di Gavi, prodotti caseari a km zero, come lo yogurt di capra dell’azienda agricola di Maria Teresa Ravera, e le immancabili nocciole del posto hanno conquistato la delicata tavola imbandita, per regalare indimenticabili colazioni a ospitali italiani e internazionali.

34EAC3BD-ED10-49D0-BD87-E76464E2403F
Nonostante il panorama circostante non vanti la bellezza tipica del paesaggio naturalistico, per esempio delle Langhe, l’ambientazione interna alla villa compensa strepitosamente, sottraendo allo sguardo il bisogno di andare oltre il suo perimetro.

534219A3-CC44-4255-BD47-2A8E916E9AFC

Tra le galline, i passerotti, i cerbiatti, i pappagalli, le palome, le oche, gli anatroccolo e i conigli, in terracotta, legno, ceramica, che s’incontrano distribuiti nella vegetazione locale, e lo spettacolo offerto dal boschetto, dal percorso sensoriale degli odori coltivati e dalla piccola serra bianca, ogni gusto estetico è soddisfatto. E, infatti, ha capito bene la gatta Manila, che nera ed elegante si aggira tra la piscina e la fontana dell’ingresso, lasciando indisturbati gli ospiti in sala colazione.
660A3942-01B1-4A7E-818A-1F45D6BFB036
Come lei, sono sgattaiolata in tutte le stanze e sono rimasta affascinata dalla ricercatezza dei complementi di arredo di ciascuna. Anche se la mia credo sia una delle più accoglienti, la Tunisina, ovunque entravo pensavo “la prossima volta dormirò qui” e poi di nuovo “anzi, no, chiederò di stare qui”, e quindi, caro Peppe, mi toccherà tornare più volte, anche perché ho trovato il vero motivo per raggiungere Arquata Scrivia: è Villa Paradiso75, con la sua colazione indimenticabile e la sua lontananza dal tempo e dallo spazio della frenesia quotidiana!

C4C08329-40A5-424C-AB05-7F85991B15D3 AA98BFE9-1472-4F3C-9EC1-A43CF84E51E5 A291B47E-6EA4-4D3B-8710-356E2CBE8D9E

Leave Comment