image

UNA “PETIT FRANCE” A ROMA

By on luglio 11, 2016

Ciao Peppe, ti mando un bacio dalla Francia!
Ahahahahahahahah, non è vero, sono a Roma, ma ti voglio raccontare di una cena in una petit Paris, nel quartiere Prati di Roma.
Sono andata alla Madeleine con un mio carissimo amico e abbiamo riso e mangiato divinamente. Abbiamo trovato parcheggio immediatamente e scoperto che si può frequentare questo posto anche solo per un aperitivo o un dopocena. Pare che il boudoir (fingi di sapere che si tratta della sala in cui gli ospiti posso sorseggiare, anche al banco in bellavista, amabili cocktail) offra cocktails e miscelati originali e classici, con un’attenzione particolare riservata ai Mixology di Federico Leone e Patrick Pistolesi, fino alle ore 2:00 di notte.
Il ristorante è davvero elegante e dai toni cromatici armonici, come piace a me, con i divani in capitonnè (perché tu sai che mi riferisco a sofà trapuntati con bottoni, vero?). E poi, che idea carina è quella di mettere delle piccole statuette sui tavoli non apparecchiati?
Vorrei raccontarti tutto ciò che ho mangiato, essere dettagliata per ogni ingrediente che ha dato gioia al mio palato, spiegarti con la stessa maestria del personale di sala come e perché quella specifica cantina rende il vino perfetto per quella portata… Ma ci credi che non trovo le parole per farlo? Ovviamente questa è una scusa ottima per tornarci, tant’è che gli chef Daniele Ladaga e Simone Ballicu hanno avuto la mia promessa che tornerò a farmi coccolare presto! Sapevi che è raro trovare due chef in un ristorante? Solitamente c’é un solo boss ai fornelli, ma alla Madeleine il binomio è vincente. Ho avuto anche l’onore di intervistare i due eccellenti e simpatici cuochi e devo dirti che oltre a essere dei giovani ragazzi sono davvero appassionati in tutto ciò che spadellano. Leggi qua: http://www.occhioche.it/news.php?nid=11202
Qui puoi leggere, invece, del prelibato menù http://www.madeleinerome.com/menu-cuisine/
Ti anticipo solo che la spigola è indimenticabile, al solo pensiero della sua bontà mi viene voglia di mettere tacchi più alti e tornarci subito, adesso! Ah, dimenticavo… Mai esagerare come sai fare tu.
Un po’ di languore per il dolce è d’obbligo!
Devi solo dirmi quando e io prenoterò, guai non farlo!

image image image image image image image image image image

Leave Comment