image

COLAZIONE STORICA A TORINO

By on settembre 26, 2016


Peppe, non so se ringraziarti per avermi fatto scoprire un luogo meraviglioso in cui fare colazione, ma anche merenda, a Torino. Sì, perché con la scusa del Salone del Gusto ho curiosato in giro per la città e ho potuto assaggiare una prelibatezza come quella di cui voglio raccontarti.
Di fronte alla Chiesa della Consolata, luogo sacro pieno d’ori e a pianta circolare, vive ancora lo storico caffè del ‘700 “Bicerin“, che, grazie alla gremita orda di curiosi, ogni mattina esaudisce le preghiere golose dei fedeli e non solo.

image
Preservando l’arredo tipico del secolo in cui nacque, questa meta ormai anche turistica deve il suo nome alla bevanda che lo ha reso celebre. Un’invenzione per la sua epoca che ha dettato la moda della colazione impegnativa dei torinesi, attraverso il suo gettonato calice strati di cioccolata, caffè e crema di latte.

image
Devo ammettere che il Bicerin mi è proprio piaciuto, anche se lo zabaglione che ho assaggiato quale bevanda alternativa era altrettanto squisita. Quello che devi sapere è che mai e poi mai bisogna mescolare gli ingredienti così rigorosamente distribuiti. Non serve né zuccherare né diluire. È, infatti, sufficiente portare il bicchiere alle labbra che i sapori arrivano freddi al palato, per poi scendere caldi lungo la gola.
Ad accompagnare questo calice di energia, solitamente va a nozze il piattino misto di biscottini o la torta alla nocciola, che ha anche una versione golosissima resa tale dal cioccolato fuso in cui viene affogata. Una colazione davvero unica!

image
A questo punto non mi resterebbe che addebitarti un mese in più di abbonamento in palestra, perché per smaltire questa prelibata colazione avrei quasi bisogno di tornare a Roma a piedi. Ma siccome sono buona, per questa volta ti risparmi la spesa!

Leave Comment